Insegnare insegna

 

Perché amo il francese e quando si ama si vorrebbe farlo sapere a tutti, perché serve a poco imparare qualcosa e tenerlo per sé, perché condividere un sapere dà gioia a chi insegna e a chi impara, insegno il francese, da quasi 30 anni.

Ma sarebbe più esatto dire che insegno ad amare il francese. Infatti, il francese è una lingua difficile, talvolta incoerente, capricciosa e ingrata. Ma se la si ama, la si perdona, esaltando un po' i suoi pregi, proprio come una persona amata.

 

Imparare nuove lingue è più facile da bambini. Dalla nascita fino a 8 o 9 anni, il nostro cervello riesce a impararle con un'estrema facilità ed una naturalezza impossibili da ritrovare. E' la scoperta di una ricerca condotta in collaborazione fra Italia e Germania e pubblicata sulla rivista Neuron. Lo studio, che conferma l'importanza di imparare le lingue fin dai primi anni di vita è stato portato avanti utilizzando una tecnica di analisi per immagini non invasiva, come la risonanza magnetica funzionale. La scoperta suggerisce che esiste durante l'infanzia un momento magico in cui il cervello è in condizioni ottimali per acquisire una lingua. (Stefano Cappa-Università San Raffaele)

 

Insegno il francese a persone di ogni età (animazione, corsi di sostegno medie inf. e sup., corsi in aziende, conversazione, preparazione Erasmus, preparazione ad esami universitari, preparazione al concorso per integrare varie mansioni negli uffici dell'Unione Europea, DELF, DALF, CNED, preparazione a soggiorni di lavoro/studio in Francia, in Belgio, in Québec, in Africa, in Libano, ecc.).

Benché il fatto di essere madrelingua possa già rappresentare una garanzia, tengo a precisare che ho un’accurata preparazione grammaticale associata ad ottime doti didattiche e pedagogiche.

Il mio intento è di sostenere chi è in difficoltà perché torni ad avere fiducia nelle sue capacità, motivare gli alunni perché abbiano voglia di scoprire il francese, presentando loro diversi aspetti della lingua e della cultura francese, che si tratti della storia, della geografia, della gastronomia, degli usi e costumi regionali e quindi linguistici, delle canzoni, delle abitudini quotidiane dei francesi. Uso generalmente, oltre ai libri di testo, di lettura e di grammatica, tutto quanto può stimolare l'interesse all'apprendimento: dai quotidiani alle riviste, dai dvd ai cd e internet, ai giochi di ruolo e/o di società, cercando, per ogni situazione, di usare il mezzo adeguato a ciò che desidera e/o necessita ogni alunno.

 



Fare conversazione, chiacchierare, scambiare opinioni, impressioni, punti di vista, emozioni .... in francese!

 

 

 

E' quello che facciamo riunendoci in gruppi costituiti per fascia di età.

 

Parliamo del più e se ne abbiamo voglia ... del meno! Esattamente come in qualsiasi salotto in cui s'incontrano degli amici per ... una chiacchierata.

 

Quante volte la gente dice di "aver studiato anni di francese" senza essere in grado di intervenire in una discussione, guardare un film o il telegiornale, parlare con la gente per strada?

Proprio per evitare questa frustrazione di "anni di francese con la bocca chiusa", c'incontriamo per imparare a "dire la nostra".

 

Ogni tanto leggiamo, poi ne parliamo; guardiamo un video, poi ne parliamo; arriviamo di pessimo umore, poi ne parliamo; organizziamo serate cinema, poi ne parliamo; facciamo giochi di società, e parliamo, parliamo, ascoltiamo e parliamo.

S'imparano insieme tanti modi di dire, espressioni popolari, idiomatiche, usi e costumi, cose che non sono nei libri.

E, per alcuni, s'impara soprattutto a non aver paura di parlare in francese, ad aver fiducia nelle proprie capacità e nelle competenze e conoscenze acquisite.

 

Alla fine, quando ci si reca in un paese francofono e ci si "lancia" a parlare in francese, il peggio che possa capitare, è vedere il viso dell'altro che s'illumina perché ha davanti a sé qualcuno che cerca di comunicare. Il resto della strada, lo fa generalmente chi ascolta. Questo serve ad incontrare persone fantastiche che popolano la nostra Terra così diversa e così bella.

 

Vi ho convinto? Scrivetemi o chiamatemi!

Conversazione in francese



www.aiti.org
My ProZ.com profile
Translators and translation resources
The translation workplace
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Traduzioni in Francese Sylvie Salzmann
Partita IVA:01802131209 - ssylvie@fastwebnet.it